Il primo aiuto nello studio per un bambino dislessico: le mappe concettuali

Bambini metodo di studio, mappe concettuali, dislessia, bes, dsa

Quando i genitori sentono la parola “dislessia” riferita ai loro figli, drizzano le orecchie e spalancano gli occhi: la prima cosa che probabilmente è lecito pensare, se non si conosce l’argomento nelle sue molteplici caratteristiche, è che si tratti di qualcosa di grave.
Chiariamo subito questo pensiero negativo: non ci si riferisce a una malattia o a problemi a livello intellettivo! Si tratta semplicemente di una difficoltà del bambino.

Imparare fin dalla scuola primaria il giusto metodo di studio

Il giusto metodo di studio, bambine

E’ già durante la scuola Primaria che il bambino si trova a dover affrontare uno dei più importanti compiti come studente: imparare un valido metodo di studio. E’ però a partire dal terzo anno che i bambini si trovano effettivamente impegnati per la prima volta in quello che è lo studio di una materia specifica ed è da questo momento che sarà opportuno iniziare ad apprendere un personale metodo di studio che verrà consolidato nel tempo; più valido sarà, più efficaci saranno i risultati futuri.

Come scegliere la baby sitter giusta per i tuoi figli: la soluzione

Baby sitter Roma

Se state leggendo questo articolo immagino che il vostro principale problema, in questo momento, sia trovare una baby-sitter.
Bene, siete nel “posto” giusto allora: selezionare la persona perfetta, che possa “sostituirsi” a noi genitori quando necessario, non è mai semplice. Nessuna sembra mai quella giusta perché, certo, nessuna è realmente NOI!

BAMBINI – BES: DEFICIT DEL LINGUAGGIO 3 ANNI

Vi è mai capitato di trovarvi al parco, oppure alla festicciola di un amichetto di vostro figlio e di pensare, osservando gli altri bambini parlare: “Mio figlio ha la sua stessa età ma non comunica così”, oppure “Mio figlio non parla così bene”?

Quasi certamente la domanda successiva che vi porrete sarà “Forse allora ha qualcosa che non va?”. State tranquilli, è assolutamente naturale e umano fare confronti: l’importante però è non allarmarsi senza motivo, ma nello stesso tempo attivarsi se necessario!